Questo sito utilizza cookie tecnici, inoltre sono installati cookie di terze parti (tecnici e profilanti). Chiudendo questo banner, l'utente accetta l'utilizzo di tutti i cookie. Per consultare l'informativa cookie completa visitare questa pagina.

OK

Educazione alimentare del cane

Educazione corretta

Per il nostro migliore amico il cibo ha un enorme significato. Il cane ha bisogno di mangiare ad orari regolari e possibilmente diversi da quelli del padrone e ovviamente alimenti idonei all’età del soggetto, al movimento che esso fa, nonché al clima presente.

Una volta somministratogli il cibo, attendiamo 15-20 minuti e poi è bene togliere la ciotola e ripresentarla soltanto al pasto successivo. Tale gesto aiuta il proprio amico a 4 zampe ad evitare il frazionamento del cibo ed evitando così  anche eventuali infestazioni da parassiti presenti in ambiente.

Altra buona norma è quella di cercare di posizionare la ciotola ad un’altezza che consente al soggetto di nutrirsi senza dover curvare la linea dorsale ed allargare gli arti anteriori acquisendo una posizione errata che in particolar modo nei cuccioli potrebbe comprometterne una futura postura .

educazione alimentare cani

Da evitare

Non è buona abitudine allungargli il cibo dalla tavola;  tale comportamento oltre ovviamente a sbilanciare una corretta alimentazione con cibi non idonei a loro, indurrà il nostro amico ad imparare l’antica arte “dell’elemosinare”,  acquisendo così sgradevoli comportamenti che potrebbero imbarazzarci in occasione di qualche pranzo in locali pubblici o in luoghi non prettamente a loro dedicati.

Infine ricordiamoci sempre che l’utilizzo di alimenti ad uso umano spesso sono causa di antipatiche problematiche per i nostri amici legate a irritazioni cutanee, lacrimazioni eccessive, forme di otiti.

Per qualsiasi chiarimento non esitate a domandare!


Richiedi informazioni su questa pagina

 

Clicca qui per leggere l'informativa sulla privacy.

 

* l'inserimento di queste informazioni è obbligatorio.

 
Seguici su Facebook